Scottish Smallpipe – Errabundi Musici

Scottish Smallpipe

Scottish Smallpipe

La Small Pipe, detta anche Scottish, insieme allaHighland Bagpipe, fa parte della famiglia delle cornamuse  scozzesi. Pur avendo molte caratteristiche simili alla Highland Bagpipe, questa cornamusa, si differenzia da tutte le altre, in particolare per il modo in  cui viene alimentata la sacca. E’ infatti una cornamusa a mantice; l’aria all’interno della sacca viene inserita comunque da un insufflatore, qui però alimentato da un mantice. Ciò permette un minore sforzo da parte dell’esecutore, ma un diverso equilibrio nel mantenere la pressione costante nella sacca. Equilibrio dato da un braccio che alimenta la sacca attraverso il mantice e l’altro che la spinge per mantenerla in pressione. Le altre parti di cui è composta (bordoni, chanter, legni, la tecnica esecutiva), sono le stesse della Higlands Bagpipe (ha infatti la stessa diteggiatura). Essendo di dimensioni più piccole, i bordoni sono adagiati lungo il braccio del suonatore e sono inseriti in una connessione in legno  anch’essa detta stock. L’unica differenza risiede nel fatto che la Small Pipe può avere anche quattro bordoni, e che il chanter può essere in varie tonalità. Caratterizzata da una sonorità abbastanza tenue che gli permette di essere suonata insieme ad altri strumenti (violino, chitarra), viene definita anche “ cornamusa da camera”; mentre l’Higland Bagpipe viene suonata maggiormente all’interno di bande di cornamuse. Il repertorio che si può affrontare è lo stesso dell’ Highland Bagpipe, tenendo conto dei diversi modi di abbinare questo strumento.